Pagina dedicata al nostro ex regolamento: "Shako 2"

Scarica il regolamento da torneo e il materiale per giocare a Shako2

Downloads

Introduzione

Shako, è un sistema di regole concepito per il periodo napoleonico.

La velocità di gioco e la semplicità di apprendimento delle regole ne fanno un vero regolamento da torneo.

L'unità fondamentale è il battaglione, per la fanteria, il reggimento, per la cavalleria, la batteria, per l'artiglieria e la base skirmish per le compagnie di fanteria leggera che operano in ordine sparso.

Con una scala di rappresentazione così "bassa" risulta arduo rappresentare sul tavolo da gioco grandi battaglie napoleoniche, perchè servirebbe un tavolo molto grande ed un numero estremamente elevato di unità. Inoltre ci vorrebbe molto tempo per portare a termine una grande battaglia e,dopo qualche ora, il gioco diventerebbe noioso.

Esistono regolamenti che prevedono una scala di rappresentazione più alta (p.es.: la Brigata o la Divisione) e permettono di combattere le grandi battaglie napoleoniche su un tavolo da gioco adeguatamente grande e in un lasso di tempo ragionevole ma, il prezzo da pagare è quello di rinunciare a vedere la fanteria in ordine sparso che opera sul fronte delle formazioni, caratteristica essenziale della battaglia napoleonica. Inoltre le gittate delle armi si riducono sensibilmente e talvolta l'unità fondamentale è rappresentata da un "basettone" che ha bisogno di un apposito counter per indicarne la formazione.

Noi del club "Le Aquile" amiamo troppo il periodo napoleonico e vogliamo vedere rappresentate sul campo di battaglia tutte le caratteristiche del combattimento napoleonico.

La nostra attività non è quella di "ricombattere" battaglie che sono state già combattute nella realtà ma combatterne di nuove, dove i veri protagonisti siamo noi!

 



Presentazione

Il nostro club, per rappresentare sul campo di battaglia le unità, ha adottato l'imbasettamento "base".

Un battaglione di fanteria o un reggimento di cavalleria è rappresentato da tre basette e una batteria di artiglieria da una singola base.

Una base skirmish, che rappresenta la fanteria leggera che opera in ordine sparso, è rappresentata da una singola base con un fronte largo quanto un battaglione di fanteria in formazione linea.

Le immagini seguenti illustrano alcuni esempi sull'organizzazione di gioco.


Consigli tattici

Shakò è un regolamento napoleonico che esiste da più di 15 anni. La prima edizione è conosciuta dalla maggioranza dei giocatori di wargame.
La seconda edizione, secondo noi, è stata migliorata e resa più "professionale".
Anche se il fattore "fortuna" continua ad imperare, come del resto in qualsiasi regolamento, la battaglia è scorrevole ed avvincente.
Non ci sono limiti o paletti sul campo di battaglia.
Dopo che il "contatto" è avvenuto, entrambi gli avversari attaccano e si difendono al meglio delle loro possibilità.
Il giocatore rimane concentrato solo sulla battaglia, in quanto le poche tabelle di shakò dopo poche partite si imparano facilmente a memoria.
A chi attacca noi possiamo consigliare di sbrigarsi ad arrivare a "contatto" perchè poi si è liberi di manovrare e combattere a piacere.
Evitare, se possibile, di attaccare i villaggi se non preventivamente bombardati dall'artiglieria e con il supporto del Genio.
Attenzione a caricare i battaglioni disposti in linea e "stazionari", sono micidiali. Meglio scuoterli preventivamente con gli skirmish e l'artiglieria.
Se gli skirmish e l'artiglieria fanno un buon lavoro allora si può decidere di caricare con i battaglioni di fanteria in colonna in modo da impattare un battaglione di fanteria nemico in linea, "scosso", con due o tre battaglioni di fanteria in colonna.
In questo modo si costringerebbe alla ritirata oppure alla rotta l'intera prima linea nemica. Attenzione! Le unità nemiche disposte in seconda linea potrebbero non scuotersi per il tragico evento e allora...................
A chi si difende noi possiamo consigliare di sfruttare al meglio il terreno.
Schierarandosi dietro una collina non si beneficia del bonus del terreno in mischia ma almeno non si è sottoposti al bombardamento dell'attaccante.
Calcolando i tempi si può decidere di salire sulla collina all'ultimo momento ma la certezza di muovere prima dell'avversario non ce l'abbiamo.
Proteggere le proprie artiglierie, sfruttando le cariche di supporto da parte della fanteria e della cavalleria, scegliendo anche di "evadere", sacrificando il fuoco se necessario.
Cercare di rendere "stazionari" i propri battaglioni di fanteria disposti in linea all'aperto.
Organizzare la difesa distante dal proprio bordo del campo di battaglia perchè le unità che, a causa dell'arretramento, sono costrette ad uscire dal campo di battaglia si considerano in rotta.
Sia l'attaccante che il difensore dovrebbero mantenere il più possibile la formazione Divisionale che garantisce i supporti per il combattimento ai battaglioni della Divisione.
Se avete qualche dubbio riguardo al regolamento shakò2 non esitate a inviarci le vostre domande. Noi del club "Le Aquile" giochiamo a shakò da 10 anni e lo conosciamo benissimo, quindi saremo a vostra disposizione per aiutarvi a comprendere meglio il regolamento.


Waterloo 1815, la resistenza degli ultimi quadrati della Guardia Imperiale.
Waterloo 1815, la resistenza degli ultimi quadrati della Guardia Imperiale.